Homepage

Silvio Giordano nato a Potenza nel 1977. La sua ricerca artistica, in continua evoluzione, si sviluppa attraverso diversi media: videoarte, fotografia, installazione, scultura, performance, collage. I temi principali attorno ai quali ruota la sua produzione sono le indagini psicologiche e sociali della società, le previsioni catastrofiche dovute all’idea di morte, la bellezza, la diversità dell’Io, l’inconscio, l’ambiente, l’alimentazione e il cibo, la trasformazione genetica, la violenza e la vanità.

Nel 2009 vince il Premio Celeste/SezioneVideoarte (Milano), Nel 2009 collabora con il progetto Mammut dell’artista Robert Gligorov con la partecipazione di STING. Nel 2010 Vince Roma Europa Festival premiato dai Pio Baldi presidente MAXXI Roma. Viene selezionato per la Biennale di Videoarte in Korea presso il Sungkok Art Museum ed alla 25 Manifestation internationale VideoFormes (Clermont- Ferrand Francia). Nel 2012 viene invitato a partecipare alla mostra internazionale Things, a cura di Irini Bachlitzanaki, presso TAF The Art Foundation di Atene, insieme ad artisti internazionali come il maestro dell’animazione _Jan Svankmajer e la coppia di artisti Fischli & Weiss. 

Ha accompagnato con le sue immagini una Lectio Magistralis del. Prof Umberto Galimberti( Filosofo, Psicologo e Scrittore) dal titolo “Il corpo nella cultura occidentale” per il Festival Città delle 100 scale presso l’Università degli studi della Basilicata

Nel 2011 presenta le mostre EAT ART a Milano, New York e all‘istituto di Cultura a Los Angeles, a cura di Rossella Canevari,  poi seguono Nemeton alla Villa Annoni di Milano, a cura di Nila Bonetti e Spazi aperti  all’Accademia di Romania a Roma, a cura di Luisa Conte. Ha esposto con due mostre personali a Firenze : The Silver Mirror allo Spazio DNAXX  Residenza Famiglia Cavalli, e StadioDrome presso Galleria La Corte Arte Contemporanea a cura di Carolina Orlandini

Nel 2012 prende parte a diverse mostre curate da Alessandro Trabucco, tra cui 16.9 Videoarte (Emporio Armani, Torino)PhotoReload (Augmented Reality) Galleria Romberg, Roomberg Project Space, Latina; Thirteen Light Movies …di luce propria, Nur Gallery di Arsprima, Milano.

Ha indagato la relazione tra cibo ed arte tramite la mostra Sport Your Food al Museo della Scienza e della Tecnica Leonardo Da Vinci , Milano. La mostra ha visto protagonisti 5 artisti internazionali e 5 Chef stellati. Tra questi il pluripremiato Massimo Bottura e Lorenzo Cogo. A cura di Rossella Canevari. Nel 2013_realizza Tokusatstu -Performance live di vjing per il dj set di Kim Ann Foxman ( Hercules and loved affair).Presso Tunnel Club Milano. A cura di Aide Factorry e Le Cannibale

Nel 2014 Viene invitato da Magnolia e Sky a prendere parte della giuria speciale del programma televisivo Masterchef 4 per una puntata dedicata a Frida Kahlo insieme al critico internazionale Francesco Bonami ed altri rappresentati della cultura e dell’arte in Italia.

Nel 2015 prende parte alla Kermesse culturale “La Milanesiana” ideata e organizzata da Elisabetta Sgarbi. Nel 2015 è invitato a Palazzo Bottigella Gandini a PAVIA per la mostra Internazionale dal titolo INDIGESTUM a cura di Valerio Dehò. Durante la mostra l’opera The Little Prince raffigurante il piccolo principe che viene sbranato dalla volpe sparisce dal museo. Viene Trafugata. Nel 2015 ha Esposto al museo MUDEC  Museo delle culture contemporanee di Milano per la mostra istituzionale THE FUTURE OF ITALY.

Nel 2016 realizza il film The Prince of Venusia, sulla musica e i tormenti del madrigalista Gesualdo Da Venosa, presentato allo Sponz Festival di Vinicio Capossela. E’ stato invitato al TEDxMatera nella capitale Europea della cultura per uno Speech sul tema ” The Dark Side Of Basilicata” Nel 2017 ha collaborato con Selvaggia Lucarelli per il video d’arte Rosa Shokking sulla rivista Rolling Stones. Nel 2018 viene stampata la sua prima Monografia Or not13: Silvio Giordano prodotta dalla Galleria Gilda Artese di Milano.

Dal 2018 al 2019 è direttore creativo di FRAMEWORK.  Il primo Master in Teorie e tecniche del cinema in Basilicata (Potenza). Nel 2019 ha partecipato alla Mostra Inferni inaugurata dal Maestro Dario Argento durante il Lucania Film Festival ( Pisticci) a cura di Massimo Bonomo.

Di recente ha intervistato per il festival di cinema Corti In Cantina, il Regista Ruggero Deodato,  lo stesso Monsieur Cannibal che nel 2012 aveva ispirato Giordano nella creazione del controverso video d’arte ” For Cannibal Holocaust”.

Silvio Giordano